Petrarosa Special Couvèe - Albea Cantina Museo - IGP Puglia Rosato Primitivo

1324

Vino rosato dal colore rosa cerasuolo, al profumo spicca per le note floreali e speziate con lievi sentori di piccoli frutti rosa selvatica e melograno, freschezza e mineralità al gusto, ben bilanciati dal volume e dalla piacevolezza finale: vino di spiccata eleganza da servire in abbinamento a primi piatti e antipasti.

+ INFO

100 Articoli ordinabili

€ 12.76 IVA inclusa

(*) CONSEGNA IN PACKAGING SICURO E RICICLABILE AL 100%: con ghiaccio, in cartone + polistirolo + film trasparente

La quantità minima ordinabile per questo articolo è 6

Più info

Petrarosa Special Couvèe - Albea Cantina Museo - IGP Puglia Rosato Primitivo

Vino rosato a Indicazione Geografica Tipica Puglia Rosato Primitivo

Un rosato intenso, ottenuto da uve Primitivo. Complessi i profumi, articolati tra ciliegia, lampone e amarena, con piacevoli sentori floreali. Spiccata la pienezza e la rotondità al palato, un vino strutturato ed elegante, che solo il primitivo coltivato in collina può offrire. Ottimo da servire a 12°C sui primi piatti e antipasti.

Uvaggio:
 Primitivo di Gioia del Colle 100%.

Grado alcolico:
 12,5% vol

Zone di produzione:
 Acquaviva delle fonti, Gioia del Colle - Bari - Puglia - Italia.

Sistema di allevamento:
 spalliera.

Produzione per ettaro:
 85 q.li.

Epoca della vendemmia:
 prima decade di settembre.

Vinificazione:
 vinificazione in bianco in seguito a vendemmia parziale a basse temperature.

Affinamento:
 in bottiglia 2 mesi.

COLORE:
 rosa cerasuolo.

PROFUMO:
 spicca per le note floreali e speziate con lievi sentori di piccoli frutti rosa selvatica e melograno.

GUSTO:
 freschezza e mineralità ben bilanciati dal volume e dalla piacevolezza finale: vino di spiccata eleganza.


Albea Cantina Museo

Produttore: Albea Cantina Museo

Albea Cantina Museo, Alberobello, Bari, Puglia, Italia.

La Cantina Albea è una delle più antiche ed accreditate cantine del territorio.

Essa rappresenta un importante esempio di come si possano conciliare realtà produttive di concezione moderna, a strutture classiche.

La cantina nacque intorno ai primi del ‘900 e la sua struttura è interamente in pietra, con le cisterne destinate a contenere il vino interrate nella roccia, così come un tempo lo erano i serbatoi per l’acqua.

Il Museo del Vino di Alberobello e’ un tributo alla cultura enologica ed agricola di questo territorio e di tutta la Puglia. Il Museo e’ collocato negli ampi spazi del piano superiore della cantina, interessante esempio di architettura industriale del XX secolo e ne e’ parte integrante. La ricca raccolta di antichi strumenti agricoli, alcuni dei quali dello stesso tipo in uso prima della nascita di Cristo ed ancora utilizzati fino a qualche decennio fa e la ricca documentazione fotografica, conducono il visitatore attraverso un itinerario visivo che lo mette a conoscenza delle varie tecniche di vinificazione adottate in passato fino ad arrivare a quelle, senz’altro più raffinate e sofisticate, del giorno d’oggi. Un Museo e’ aperto a bambini ed adulti, ma anche a quegli anziani che riconoscono lungo il percorso museale, le fasi della loro vita ed i segni della fatica che ha segnato la loro crescita, quando il lavoro della potatura delle viti, la raccolta dell’uva, il lavoro in cantina e la cura dei terreni, richiedevano un’enorme sforzo fisico, non sempre compensato da risultati soddisfacenti.

info > albeavini.com

Cerca per: prodotto

Cerca per: produttore / fornitore

Carrello 0 Prodotto Prodotti (vuoto)    

Nessun prodotto

Da determinare Spedizione
€ 0.00 Totale

Promozioni e pagamento