Semola Integrale di Grano Duro Senatore Cappelli Kg 3 - Molino Artigianale Dibenedetto

1014

Semola integrale di grano duro Senatore Cappelli, ideale per fare la Pasta.
*le immagini mostrano l'aspetto esteriore del prodotto, le etichette vengono stampate singolarmente per ogni ordine.

+ INFO

97 Articoli ordinabili

€ 7.66 IVA inclusa

€ 2.56 per Kg

SPEDIZIONE: Lunedì o Martedì

Più info

Semola integrale di grano duro Senatore Cappelli, ideale per fare la Pasta.

Questa semola integrale di grano duro è il frutto di una rigorosa selezione delle materie prime. Il grano duro Senatore Cappelli ebbe grande successo agli inizi del '900 ed è ancora coltivato, in particolare nel meridione d'Italia (Basilicata, Calabria, Puglia, Sardegna), grazie alla eccellente qualità della sua semola per la produzione di pasta, pane e pizza di qualità.

Grazie ad un processo di macinazione artigianale, effettuato a freddo e composto da pochi passaggi, questa semola integrale conserva tutte le qualità organolettiche del cereale.

Umidità max: 15.50%
Conservare in luogo fresco e asciutto, a temperatura non superiore ai 20°C.

CONTIENE GLUTINE

*le immagini mostrano l'aspetto esteriore del prodotto, le etichette vengono stampate singolarmente per ogni ordine.

Valutazione 
18/02/2018

semola ottima, non la cambio piu'

Semola integrale che mi consente di preparare pasta ma anche torte salate se la mischio con una semola rimacinata. Variando le percentuali di miscela, ho preparato anche il pane ed il pan brioche, la consiglio.

Valutazione 
06/02/2018

eccellente per pizza e pane

Ho acquistato questa farina dopo aver letto alcune recensioni online. Devo dire che è una semola eccellente per fare la pizza ed il pane.

commenta | chiedi

commenta | chiedi

Semola Integrale di Grano Duro Senatore Cappelli Kg 3 - Molino Artigianale Dibenedetto

Semola Integrale di Grano Duro Senatore Cappelli Kg 3 - Molino Artigianale Dibenedetto

Semola integrale di grano duro Senatore Cappelli, ideale per fare la Pasta.
*le immagini mostrano l'aspetto esteriore del prodotto, le etichette vengono stampate singolarmente per ogni ordine.

Molino Artigianale Dibenedetto

Produttore: Molino Artigianale Dibenedetto

Le origini del molino artigianale Dibenedetto risalgono ai primi anni ’50. Il piccolo opificio – che a quel tempo non possedeva ancora il nome attuale – fu messo in piedi dai fratelli Simone, falegnami di mestiere. Gli affari però non decollarono e in pochi anni i fratelli accumularono un grosso debito. Molti dei loro beni furono ipotecati pertanto essi si videro costretti a vendere l’attività appena avviata.

L’undici ottobre del ’58 il molino fu acquistato da Michele Ferrulli, un agricoltore che possedeva diversi terreni sulla Murgia.  Il prezzo pattuito, pur superando i sei milioni e mezzo di lire, non bastò ad estinguere il debito. L’edificio, la cui struttura era costituita principalmente in legno, comprendeva una stalletta per i cavalli poiché all’epoca il grano e la farina erano trasportati a bordo di un carretto. Esisteva un vero e proprio mestiere che consisteva nel pesare e consegnare i prodotti richiamando le famiglie con il suono di un campanello.

In breve tempo Michele risollevò le sorti del molino e in poco più di sette mesi recuperò la somma spesa per il suo acquisto. Benché due motori alimentassero i numerosi macchinari, la maggior parte delle operazioni era svolta manualmente, infatti coloro che lavoravano presso il molino – molto piccolo a dire il vero – erano ben otto. Michele si occupava di amministrare e coordinare, sua figlia era l’addetta alla vendita, il mastro mugnaio controllava la molitura; c’erano inoltre due trasportatori e tre operai.


Il molino operava per conto terzi, macinando il grano delle famiglie e traendo i ricavi dalla lavorazione. A differenza di oggi la farina non era rivenduta ai fornai perché erano le famiglie stesse a preparare il pane, portato poi al forno per essere cotto.


Qualche tempo dopo il nipotino di Michele, Mario Dibenedetto, in seguito all’improvvisa perdita del padre, cominciò a frequentare il molino per dare una mano a suo nonno. Il principale compito del bambino consisteva nel trasportare i sacchi di grano dal magazzino. Mario ha continuato a lavorare lì fino a quando, nel 1992, Michele si è spento. Da allora l’impresa ha acquistato il nome attuale e la gestione è passata nelle sue mani.

Nel 2002 il molino artigianale Dibenedetto è stato ristrutturato, ma in realtà sia la disposizione che i macchinari sono rimasti pressoché immutati. A differenza delle altre aziende del settore, trasferite in periferia e divenute grossi complessi industriali, il molino Dibenedetto si trova ancora nel centro di Altamura, salvaguardando la sua storia e i metodi tradizionali.

Attualmente Mario è aiutato dal figlio Paolo, mentre Pina e Angela, sua moglie e sua figlia, si occupano della vendita. La famiglia Dibenedetto è sempre felice di mostrare il molino e di raccontarne le origini e il funzionamento, come spesso accade quando le scolaresche, i turisti più avveduti o semplici curiosi vi giungono.

Altre soluzioni

Carrello 0 Prodotto Prodotti (vuoto)    

Nessun prodotto

Da determinare Spedizione
€ 0.00 Totale

Promozioni e checkout

  • Assistenza e informazioni

Cerca per: categoria

Cerca per: prodotto

Cerca per: Produttore

I più venduti

Quelli da provare


Basilicata & Puglia - videoTRIP

#Tipicilover